Ferro da stiro con caldaia o senza: quale scegliere e perché

Le faccende domestiche come la stiratura di vestiario e biancheria possono diventare meno faticose utilizzando gli elettrodomestici giusti. Meglio il ferro da stiro con caldaia o senza

È inutile scervellarsi per capire come evitare di stirare perché la stiratura permette di mantenere i tessuto più a lungo e, quando si tratta di capi di abbigliamento, di presentarsi ordinati e sentirsi a proprio agio.  

Purtroppo chi si approccia per la prima volta all’acquisto di un ferro da stiro o chi si ritrova a dover cambiare il vecchio ferro può incontrare più di qualche problema.  

Tra i modelli che rivisitano la tradizione e i ferri da stiro all’avanguardia, infatti, non è sempre facile capire qual è il ferro da stiro giusto. 

Ferro da stiro con caldaia VS ferro da stiro senza caldaia 

La prima decisione da prendere è capire su quale tipo di ferro da stiro orientarsi: ferro da stiro con caldaia o ferro da stiro senza caldaia

La verità è che non c’è una scelta giusta o sbagliata, ma una tipologia più adatta a soddisfare le esigenze individuali. 

Il ferro da stiro con caldaia vanta un elemento esterno più o meno ingombrante che funge da serbatoio e assicura vapore per ore. A cosa serve la caldaia nel ferro da stiro? Sostanzialmente a produrre un vapore che permette di stirare perfettamente grandi quantità di capi. 

Chi si chiede come funziona un ferro da stiro senza caldaia, invece, deve sapere che questo tipo di ferro non rinuncia al serbatoio di acqua, ma lo integra per regalare un’opzione di stiratura più compatta, facile e veloce. È ideale per stirare all’occorrenza. 

In linea di massima chi stira montagne e montagne di vestiti e lenzuola e desidera una stiratura perfetta dovrebbe optare per un ferro da stiro con caldaia mentre chi stira qualche capo al bisogno e non ha grandi pretese può optare per un modello compatto e leggero senza caldaia. 

Meglio il ferro da stiro con caldaia o senza? 

La scelta del ferro da stiro non può ridursi soltanto alla presenza o meno di una caldaia esterna, ma richiede l’analisi di altre caratteristiche. 

  • Dimensioni – È opportuno valutare le dimensioni del modello sia quando si stira che quando si ripone. Per natura, infatti, il ferro da stiro con caldaia è più ingombrante del ferro senza caldaia. 
  • Praticità d’uso – Ogni modello può essere più o meno maneggevole, ma quasi sempre il ferro da stiro con caldaia è più leggero. D’altronde non costringe a maneggiare anche il serbatoio di acqua. 
  • Performance – Chi desidera una stiratura perfetta dovrebbe optare per un ferro con caldaia perché il generatore di vapore è più grande e riscalda la piastra velocemente. Al contrario un modello senza caldaia fa affidamento su una resistenza più piccola e una quantità di acqua minore. 
  • Vapore – Entrambi generano vapore per eliminare le pieghe e mantenere le fibre del tessuto legate alla trama, ma la presenza di un generatore di vapore o caldaia scorporato assicura un vapore più potente e una stiratura più veloce. 
  • Funzioni – La maggior parte dei ferri da stiro con caldaia presenta più funzioni rispetto alla rotella con impostazione di temperatura dei modelli senza caldaia. Ma la scelta dipende dalle esigenze. 
  • Prezzo – Il prezzo di un ferro da stiro varia da modello a modello, ma alcuni rivenditori offrono offerte vantaggiose che permettono di valutare le caratteristiche anziché soltanto il costo.  

Qual è il ferro da stiro migliore? Quasi sempre è meglio scegliere il ferro da stiro con caldaia perché funzionale e versatile, ma un ferro da stiro con caldaia incorporata di qualità si rivela perfetto per stirare saltuariamente e occupare poco spazio limitato. 

EMPORIO LUSTRISSIMI

Tutti gli articoli dell'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi necessari sono stati compilati.